Home Cura del corpo Henné per capelli. Tutti i segreti per una chioma splendida e naturale
0

Henné per capelli. Tutti i segreti per una chioma splendida e naturale

Henné per capelli. Tutti i segreti per una chioma splendida e naturale
0

Vorresti valorizzare il colore dei tuoi capelli creando ricchi riflessi e utilizzando una tinta naturale che nutre anche la tua capigliatura? L’henné per capelli è ciò che stai cercando.

Devi sapere che l’henné viene utilizzato sin da tempi antichissimi per colorare i capelli. Esistono in natura diversi tipi di piante tintorie, che costituiscono un’ottima alternativa alle tinte chimiche, oggetto di grande rivalutazione negli ultimi anni. Soprattutto perché si è verificato che le tinte chimiche sono molto aggressive per il cuoio capelluto. Le tinte vegetali consentono di ottenere ottimi risultati, come potrai scoprire, con grandi benefici aggiunti!

Tintura chimica e tintura naturale : vantaggi e svantaggi

Applicando una tinta permanente sui tuoi capelli, avrai come risultato molti riflessi naturali e tonalità in tutti i tipi di capelli. Questo prodotto, la tintura  permanente per capelli, ti permette di raggiungere un risultato praticamente uguale a quello indicato sulla confezione, indipendentemente dalla natura del tuo capello e dalla cheratina presente. Il colore potrà leggermente schiarirsi man mano che effettui dei lavaggi. Di solito è consigliabile applicare nuovamente la tinta dopo 4 o 6 settimane. L’effetto schiarente sui capelli da parte delle tinte è determinato dall’azione chimica del peri-solfato di potassio e ammonio, perossido di ammonio.  L’ammonio si comporta come agente alcalinizzante che rilascia il colore una volta che l’agente schiarente ha rimosso la tonalità naturale del capello.

I risultati legati all’azione dell’henné per capelli sono differenti:  dipenderanno totalmente dalla tua tipologia di capello e dal tempo di applicazione della polvere sui capelli. Quanto più tempo lascerai sedimentare l’henné sulla radice del capello, tanto più sarà intensa la tonalità del rosso naturale. Anche il colore originale della tua chioma determinerà il risultato finale:  tanto più chiari sono i tuoi capelli, tanto più acceso sarà il tono del rosso.

L’henné, infatti, si adatta al colore originario della tua chioma senza aggredirlo né sopraffarlo del tutto. Questo tipo di tinta naturale è da considerarsi a tutti gli effetti permanente. Ovviamente, in base alla crescita dei capelli, dovrai regolarmente applicare la tinta sulle radici dei capelli.

Che cos’è l’ henné

L’henné, o henna, è una polvere colorante naturale che si ricava da rami e foglie di una pianta, denominata Lawsonia InermisQuesta polvere è utilizzata come colorante su tessuti e pelle animale, oltre che come tintura per capelli.  In Nord Africa e India, la colorazione viene usata per creare tatuaggi temporanei su mani e piedi o per la tintura dei capelli.

Il nome botanico deriva dal medico botanico inglese John Lawson, che la descrisse in un libro pubblicato a Londra nel XVIII secolo. La pianta è originaria delle regioni calde subtropicali e degli altipiani dell’Africa. Coltivata soprattutto in India, Tunisia, Egitto, Sudan, Arabia, Iran, Cina. Nei paesi d’origine viene utilizzata anche come rimedio esterno contro: infiammazioni, foruncoli, scottature, ematomi e perfino contro herpes e forfora. Possiede proprietà astringenti, antisettiche ed è un efficace tonico per la pelle.

Scopri anche:  Cura della barba: strumenti, prodotti, balsami e oli

La Lawsonia Inermis è un arbusto ricco di lawsone, un pigmento arancio-rosso molto intenso e ricco di sostanze che nutrono, rendono i capelli lucidi e corposi oltre a donare numerosi benefici anche alla cute. Puoi trovarla anche mescolata con l’indaco, che conferisce una maggior gamma di colori.

hennè per capelli

 

Tintura per capelli all’henné

L’henné naturale, a base di sola Lawsonia, è caratterizzato da un colore rosso in grado di coprire i capelli bianchi. Il colore, potrai notare sperimentandolo,  diventa più intenso in base ai tempi di posa, oltre che la capacità soggettiva del capello di assorbirlo.

Troverai disponibili in commercio diverse miscele di henné per capelli, sia puro che mescolato con altre sostanze. In ogni caso ti consiglio di scegliere sempre un prodotto completamente naturale.

Sicuramente la scelta più indicata per intensificare il colore dei tuoi capelli, dal castano al rosso, coprendo quelli bianchi e arricchendo di riflessi  mogano, rame o prugna, è quella di acquistare un henné puro a base di Lawsonia Inermis. Tuttalpiù, puoi optare per un prodotto arricchito con altre polveri vegetali per una tinta più sfaccettata o sfumature più ricercate, sempre naturali.  I risultati sono splendidi  su capelli castano chiaro e medio, oltre che rossi. Otterrai bellissimi riflessi vibranti  e i capelli bianchi totalmente coperti.

Altre miscele di henné per capelli

Esiste in commercio una tipologia di henné detto “neutro”, che ha solo proprietà lucidanti e benefiche. Non colora quindi i tuoi capelli, ma rilascia nutrimento e benefici. Si ottiene con la polvere di un’altra pianta, la Senna Italica o Cassia Obovata,  che funge da base, miscelata ad altri ingredienti vegetali per ottenere sfumature diverse. Unito a rabarbaro e camomilla, per esempio, ti donerà diverse tonalità di riflessi dorati. Te lo consiglio se hai capelli castano chiaro o dorati come riflessante, appunto non tinge i capelli e dona meches naturali bionde.

Utilizzando l’henné per capelli neutro miscelato con  lawsonia e altre piante, otterrai svariate nuance di rosso. Perfetto se vuoi aggiungere dei tocchi di rosso ad una base naturale bionda o molto chiara.  L’aggiunta di Indigofera tinctoria, invece, renderà la polvere colorante un “henné nero”. Quest’ultimo è perfetto per creare sfumature variegate se hai una chioma scura.

Prima di acquistare

Prima di procedere all’acquisto, consiglio di fare sempre un test per avere un’anteprima dei risultati. Applica l’henné su una ciocca di capelli nascosta per vedere che colore ottieni. Fai  questa prova sia se decidi di utilizzare l’henné rinforzato, sia puro. In tal modo verificherai se colore risulta troppo scuro, troppo intenso o rosso su tutta la chioma.

Scopri anche:  Proteine in polvere: tipologie, vantaggi, consigli e valori nutrizionali

Ricordo inoltre  di verificare  l’Inci delle tinte naturali, onde evitare sorprese sgradite. Se hai scelto di usare henné puro, sull’etichetta dovrebbe essere presente solo il nome della pianta in latino : Lawsonia Inermis. Invece, se hai scelto un mix di erbe tintorie, l’inci dovrebbe riportare il nome latino di ogni singola erba/pianta presente nel mix.

hennè per capelli

Come si prepara la miscela?

Hai già acquistato la tintura? Non ti resta che procedere. Le polveri di henné e le miscele vanno lavorate come una pasta, diluite con acqua calda. L’acqua va aggiunta poco per volta, fino a creare un composto denso e non troppo liquido. Una volta preparato l’impasto, dovresti coprire la ciotola e poi farla riposare per qualche ora. Meglio se a temperatura ambiente, ma per accelerare i tempi, si potrebbe riporre l’henné su un termosifone e in quel caso basterebbe un’oretta.

Se l’henné per capelli che utilizzi è di ottima qualità, la consistenza della tua pastella sarà simile a quella dello yogurt e di facile stesura e risciacquo. Se la pastella che stai applicando vola a pezzetti dappertutto è molto probabile che  contenga della sabbia. Purtroppo, alcuni rivenditori poco onesti aggiungono della sabbia. Spesso l’henné venduto sfuso  presenta questi problemi di qualità, ma non solo.

Altro fattore che potrebbe interferire con la resa dell’henné nella copertura dei  tuoi capelli bianchi, sono i prodotti per la cura dei capelli che utilizzi. Se i prodotti che applichi sui tuoi capelli sono a base siliconica, anche la resa dell’henné e  la copertura dei capelli bianchi saranno meno soddisfacenti.

Voglio inoltre farti presente che, le tinte naturali non macchiano la pelle del viso. Qualsiasi macchia verrà via con acqua e sapone, oppure  un po’ di latte detergente. Suggerisco infatti di applicarne un po’ vicino all’attaccatura dei capelli e sulle orecchie mentre applichi la tintura.  Consiglio di utilizzare sempre dei guanti ed evitate il contatto tra henné e materiali metallici. Scegli piuttosto ciotole in plastica, vetro o ceramica per miscelare.

Accessori per la preparazione dell’henné per capelli

Altra cosa importante è, una volta applicato l’henné, avvolgere accuratamente attorno alla testa la pellicola trasparente, oppure la cuffia da doccia. Tutto ciò serve per mantenere un alto tasso di umidità: le condizioni migliori per il rilascio del colore sui capelli sono infatti l’umidità elevata e il calore, oltre che un’ottima qualità della tinta naturale, ovviamente. Ti suggerisco anche di coprire la testa con un berretto di lana, in modo da mantenere  più calore possibile sul capo.

Ecco qui l’elenco di tutto il necessario:

  •  ciotola in vetro o ceramica; da evitare in  plastica perché assorbe il colore;
  •  cucchiaio in legno, plastica o ceramica;
  • un paio di guanti usa e getta  indossare non appena inizi a maneggiare l’henné;
  •  pennello per tinta capelli;
  • pettine di legno con  denti larghi;
  •  pellicola trasparente in rotolo oppure una cuffia da doccia usa e getta;
  • berretto di lana;
Scopri anche:  Bretelle da uomo: come scegliere e indossare questi eleganti accessori

hennè per capelli

Henné: come procedere e applicarlo

Applichiamo l’henné per capelli. È preferibile applicare la tintura sui capelli puliti, o comunque privi di prodotti per capelli e sostanze oleose, poiché possono interferire e rendere meno efficace l’assorbimento del colore.

Puoi partire dai capelli più in alto, dalla parte posteriore centrale della testa, separala dagli altri capelli con l’aiuto del pettine, quindi applica 1-2 cucchiai di henné sulle radici. Per fare ciò, puoi usare le dita o un pennello. Distribuiscilo gradualmente verso il basso, fino alle punte, aggiunge se è necessario : come potrai notare l’henné per capelli non si spalma facilmente come le normali tinte, quindi accertati che i capelli siano completamente saturi di tintura.

Ti raccomando di svolgere tutte le operazioni con i guanti in lattice. La lawsonia inermis, infatti, colora di giallo-arancio mani e dita. Fortunatamente, come già affermato, non colora le orecchie o altre parti del viso. Consiglio inoltre, durante l’applicazione dell’henné per capelli, di usare indumenti da casa vecchi, perché le erbe tintorie macchiano e difficilmente vengono via.

Quando la prima ciocca è completamente coperta di henné per capelli, se vuoi puoi attorcigliarla su se stessa e fissarla con una forcina vicino alla testa. Continua ad applicare l’henné sul resto dei capelli, procedendo in questo modo. Dopo che ogni ciocca sarà coperta di henné, controlla i capelli lungo la fronte, zona orecchie e nuca e aggiungi dell’altro colore se necessario. Una volta terminato, avvolgi un foglio di pellicola intorno alla testa. Dovrai coprire completamente tutti i capelli, comprese le radici all’attaccatura. Lascia fuori le orecchie.

Tempi di posa e risciacquo.

Ogni capello è diverso, devi sperimentare in prima persona per capire in quanto tempo puoi ottenere un’ottima resa del colore. Per quanto riguarda i tempi, è meglio non tenere in posa l’henné per capelli meno di due ore. L’ideale sarebbe addirittura tenerlo in posa per tutta la notte, ma sei libera di vedere gli effetti e valutare i tempi giusti per te.

Al termine del tempo di posa, risciacqua la testa con abbondante acqua. Un paio di passate con lo shampoo saranno sufficienti. Dopodiché applica un po’ di balsamo sulle ciocche per riuscire a sciogliere anche gli ultimi residui di henné per capelli. Infine, asciuga i capelli secondo le tue preferenze, vedrai che risultati e che colori !

hennè per capelli

Henné per capelli. Tutti i segreti per una chioma splendida e naturale
Media voto 5 - (100%) su un totale di 4 voti

Close