Home Elettronica di consumo Power Bank: il gadget tecnologico da portare sempre con te

Power Bank: il gadget tecnologico da portare sempre con te

Power Bank: il gadget tecnologico da portare sempre con te
0

Nella vita di ogni giorno capita spesso che il cellulare si scarichi nei momenti più inopportuni. Per evitare questo spiacevole inconveniente puoi ricorrere all’utilizzo di un power bank, un piccolo gadget tecnologico da portare sempre con sé.

App, giochi, foto, email, chiamate, messaggi e tanto altro ancora. Lo smartphone è ormai diventato un oggetto indispensabile per l’esecuzione di diverse attività quotidiane. I telefoni cellulari di ultima generazione, infatti, sono muniti di funzionalità come fotocamere ad alta risoluzione, torce elettriche, display a colori, WiFi.

Tutti strumenti utilissimi che però provocano un eccessivo dispendio di batteria. I telefoni non vengono più utilizzati unicamente per effettuare o ricevere chiamate o per l’invio e la ricezione di messaggi. La necessità di batterie più potenti è diventata sempre più evidente.

Perché dovresti utilizzare un power bank?

Il power bank funge da batteria esterna per telefoni cellulari, smartphone e quindi device mobili muniti di porte usb.

Li puoi ricaricare comodamente a casa tramite l’utilizzo di un comune alimentatore e si caratterizzano per dimensioni  esigue. Per questo, sono l’ideale per coloro che viaggiano o si trovano spesso fuori di casa durante l’arco della giornata.

Possono essere riposti in tasca o in borsa poiché non ingombrano. Queste batterie esterne, inoltre, sono molto facili da utilizzare, basta infatti collegarli al dispositivo di destinazione, e attivarli esercitando una leggera pressione sul tasto di accensione.

powr bank

Solitamente sono universali, un  vantaggio considerevole che permette di poterli utilizzare per la ricarica di dispositivi dalle caratteristiche diverse come tablet, smartphone, lettori multimediali o casse bluetooth.

Scopri anche:  Stampante: guida ai modelli da acquistare

Ricorrendo all’aiuto di un power bank, non dovrai più centellinare la frequenza di utilizzo del tuo dispositivo mobile quando non hai la possibilità di ricaricarlo attraverso una presa elettrica. Costituisce uno strumento molto utile soprattutto quando si è in viaggio e non si ha la possibilità di fare ricorso agli ordinari alimentatori.

Power bank: una questione di capacità

La discriminante più influente nella scelta di un power bank efficiente è indubbiamente quella riferita alla sua capacità, ovvero alla quantità di autonomia che può garantire al dispositivo con il quale viene associato.

Il mercato offre una vasta gamma di questi articoli che si differenziano anche per forme, compattezza e design.

Ogni batteria ha una certa capacità di potenza . Maggiore è la capacità del power bank, maggiore sarà l’intensità della ricarica erogata. Ciò significa che i dispositivi di ricarica portatili con capacità più elevate, possono caricare dispositivi più grandi. Con essi puoi rifornire di nuova energia  dispositivi molto più performanti dei cellulari come i tablet.

Conoscere la capacità del power bank che si intende acquistare è fondamentale quindi. Supponiamo che la batteria del tuo smartphone abbia una capacità di 6.000 mAh e che il power bank che vorresti acquistare abbia una capacità massima di 12.000 mAh.

Con uno strumento di queste caratteristiche è possibile caricare il telefono al 100% due volte. Tuttavia, se il power bank ha una capacità di soli 3.000 mAh, potrai caricare il telefono solo una volta al 50%. Naturalmente, i dispositivi con capacità più elevate hanno un prezzo più alto, crescente in base alle prestazioni offerte dall’articolo in questione.

Scopri anche:  Router WI-FI e Modem: guida alla scelta | Funzionalità e caratteristiche

Tempi di ricarica: consigli sulla scelta del power bank

Questi dispositivi di solito necessitano di un tempo di ricarica più lungo rispetto agli smartphone o ad altri dispositivi di stessa capacità.

Ad esempio, se una batteria per smartphone con una capacità di 3.000 mAh richiede 2 ore per caricare, un power bank con la stessa capacità richiederebbe circa 4 ore per una ricarica complete. La ragione di questa differenza deriva dal fatto che i power bank e le batterie dei cellulari sfruttano due tecnologie diverse per immagazzinare energia.

power bank

Gli smartphone, infatti, assorbono un’energia che è destinata ad essere consumata immediatamente. Discorso a parte, invece, va fatto per i power bank, la cui energia non è destinata ad un utilizzo subitaneo. Un processo molto più sofisticato che richiede quindi dei tempi di ricarica superiori.

Esistono anche power bank che si possono ricaricare più velocemente. I modelli che presentano queste caratteristiche rappresentano il top di gamma dell’attuale offerta commerciale dei power bank ad alimentazione elettrica. Il loro prezzo d’acquisto è sensibilmente superiore rispetto ai modelli meno performanti che richiedono tempi di ricarica più lunghi.

Occasioni di utilizzo del tuo power bank

I power bank sono strumenti estremamente versatili. Gli smartphone e i tablet hanno inglobato svariate funzioni che prima venivano eseguite tramite l’utilizzo di tanti altri oggetti o strumenti. Sono molto utili quando si è viaggio ma anche nella vita di tutti i giorni, quando ci si ritrova a trascorre diverse ore lontani da casa e non si ha la possibilità di ricaricare il proprio smartphone o tablet. Succede anche a te  che magari, già a metà mattinata, ha già esaurito l’energia della ricarica ricevuta durante la notte?

Scopri anche:  Le migliori casse bluetooth portatili per ascoltare la musica quando e dove vuoi

I power bank sono versatili, pratici, compatti e sicuri. Rappresentano un vero e proprio investimento per la tua serenità giornaliera poiché non dovrai più temere quell’1% che di tanto in tanto appare sullo schermo del tuo dispositivo.

power bank

Consigli utili per l’acquisto di un power bank

La scelta di del dispositivo di ricarica portatile adatto alle tue occasioni di utilizzo dipenderà quindi da una serie di fattori.

Nello specifico, dovresti partire dalla valutazione della capacità della batteria del tuo dispositivo mobile, da questo parametro potrai quindi a valutare le opzioni e i modelli di caricatori portatili la cui capacità dovrà essere superiore, se non anche il doppio, rispetto a quella del tuo cellulare o smartphone.

Ricorda inoltre che il prezzo del power bank varia in base alla sua capacità. Tuttavia, un esborso economico maggiore ti garantirà una maggiore autonomia dei device ai quali collegherai la tua banca di energia. In questo modo, potrai ricaricare il tuo smartphone anche più volte, un vantaggio considerevole da non trascurare soprattutto se si fa un uso frequente del cellulare o del tablet.

Power Bank: il gadget tecnologico da portare sempre con te
Media voto 5 - (100%) su un totale di 5 voti

Close